« Il caso Parlanti | Principale | QUELLA DEL GOVERNO DI PRAGA NON E' LA POSIZIONE DELL'EUROPA »

martedì, 06 gennaio 2009

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Caro Alessandro VI, se hai letto qualche libro di Shiva srpaai che si tratta di lunghe prediche basate su ben pochi dati. Persino uno dei padri nobili della scienza di sinistra come Richard Lewontin molto critico sui sistemi di produzione industrali e sicuramente non etichettabile tra i fan degli Ogm ha dovuto stroncarla sulla New York Review of Books definendola una cheerleader e sfidandola a tirare fuori qualche dato a sostegno delle sue tesi. Ma se davvero credi di poter avere una risposta da lei, ti prego di andare avanti e farci conoscere la risposta!

La speranza sembra svanita, forse perché essa da sola non può esistere senza degi autentici testimoni che l'abbiano radicata dentro di sé e la portino laddove viene a mancare; i cristiani in questo caso probabilmente hanno esaurite le loro scorte di speranza e credono che le buone parole bastino a cambiare il corso degli eventi.

Se poviamo solo ad immaginare cosa stanno passando adesso le persone che vivono in medio oriente, israeliani e palestinesi: vedere una terra che loro amano martoriata dalla guerra, i loro cari uccisi senza pietà (da entrambe le parti), i bambini crescono in mezzo alla morte...
vien proprio da pensare che la speranza forse non esiste.

Intollerabile udire "un silenzio assordante"di fronte a ciò che in questi giorni sta accadendo a Gaza!
Un azione militare da parte dell'esercito israeliano con quale finalità'?
Capisco la stupidità e il gran male compiuto da Hamas con i razzi che lanciano contro inerti cittadini israeliani.
la soluzione non può essere l'uso della forza,azione capace solo di attirare e creare più odio e violenza dal mondo palestinese e non solo.
i cristiani di fronte all'assurdo di questa azione militare obrobriosa non hanno fatto molto,con i mass media di tutto il mondo apertamente schierati con Israele!
Un cristiano non dovrebbe muoversi con tutto se stesso ogni volta che la vita umana sia apertamente minacciata?
nel caso Englaro tutti indignati, di fronte al ricorso delle armi per portare la "pace" tutti zitti!
nell'inizio di quest'anno noi cristiani dobbiamo apertamente condannare l'uso della forza senza se e senza ma in terra Santa.
noi siamo costruttori di pace e come tali dobbiamo muoverci!

Riporto alcuni riflessoni che mi sono giunte in questi giorni sul conflitto Israelo-palestinese.

Ciao, ti invito a vedere questo video

http://www.youtube.com/watch?v=SQyIKyd2gqA

I commenti per questa nota sono chiusi.

La mia foto

novembre 2016

dom lun mar mer gio ven sab
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
Blog powered by Typepad
Iscritto da 04/2008

Diventa fan

Movimento 5 Stelle